goole linkedin facebook twitter      Cerca i nostri libri su: 

Sono un precario, mi ami lo stesso?

Sono un precario, mi ami lo stesso?

In un paese del Sud Italia….Tommaso, architetto disoccupato, fervente idealista, è sempre pronto a sacrificare se stesso per dare una mano a chi ha più bisogno. La sua vita monotona è scossa dalla bellezza di Mariana, una ragazza romena fuggita dal suo paese dopo la rivolta del 1989. Tra i due nasce un amore profondo, pulito, su cui pesa negativamente la precarietà della condizione sociale.

A sconvolgere ulteriormente le loro esistenze, si aggiunge la partenza di Tommaso per la Germania, dove il padre, emigrato da molti anni, è in fin di vita. Qui, il giovane incappa in una tragica disavventura che lo porta addirittura in carcere.

Durante la lunga assenza di Tommaso, Mariana si trasferisce a Torino cedendo alle lusinghe di Alfredo che all’amore incantato fa seguire un Inferno permeato di violenze, induzione alla prostituzione ed umiliazioni corporali. Sia Mariana che Tommaso ritornano al Sud ognuno col proprio fardello: un giorno s’incontrano, chiariscono e s’innamorano di nuovo. Mariana rimane incinta senza volerlo.

La paura di diventare padre, in una condizione sociale sempre più precaria, sconvolge Tommaso a tal  punto da farsi strada, nella sua mente annebbiata, l’idea di farla finita. È notte fonda. Mariana dorme. Tommaso è in cucina: è determinato a girare la  chiave del gas. All’improvviso squilla il telefonino sul comodino. Risponde alla chiamata, e da quella sera, inaspettatamente ed incredibilmente, la vita di Tommaso e Mariana si colora di Speranza.


ACQUISTA E-BOOK